BLOG La terra dei sogni desti - La terra dei sogni desti

Vai ai contenuti

Tutto come prima.

La terra dei sogni desti
Pubblicato da in BLOG su temi di cultura, arte coscienza, spiritualità ·
Tags: BLOGsutemidiculturaartecoscienzaspiritualità
Gli spieghi che non è per niente salutare portare i loro figli al McDonald's, glielo motivi con fonti più che attendibili e per cause che vanno dallo sfruttamento dei minori alle torture sugli animali, dall'inquinamento causato dal ciclo di produzione alla pessima qualità degli alimenti... niente ...tutto come prima. Gli suggerisci che forse non è opportuno farsi confessare da quel prete che è inequivocabilmente un depravato se non un pedofilo e che non sia il caso di affidargli l'anima dei propri filgli perchè ne preferiscono il corpo, ma niente... tutto come prima. Gli racconti che spesse volte i pupazzi di cartapesta che portano con tanto sacrificio sulle spalle nelle varie processioni rappresentano uomini e donne defunti, le cui origini erano le stesse degli "indesiderati vivi" dei barconi di cui abbiamo tanto timore oggi, ma niente...anzi in questo caso è peggio di prima. Gli spieghi che i loro figli stanno ore al telefonino perchè a casa quando chiamano non risponde nessuno...tutti immobili e assenti...di mobile e presente c'è solo il cellulare...almeno da lì qualcuno risponde, magari il prete pedofilo...non si sa mai, ma niente... tutto come prima o tutt'al più ci si mobilita ad acquistare un nuovo giochino con cui preparare online i panini del McDonald'S. Gli spieghi che non è importante solo vaccinare o non vaccinare i propri figli, ma è indispensabile avere in ogni caso la possibilità di decidere e approfondire in un senso o in un altro, ma niente tutti in fila da una parte o dalla parte opposta. Tutti in fila, per l'appunto a filare quel bozzolo dentro cui rinchiudersi perchè sarà anche vero, come dicono in oriente, che siamo bruchi e che un giorno diventeremo farfalle, ma per il momento, credo sia più veritiero dire che viviamo come farfalle rinchiuse nel solito e protettivo bozzolo.



Il mondo non cambia perchè non sappiamo rinunciare alle nostre comode abitudini quotidiane, le nostre misere routine mentali dentro le quali portiamo in processione il pupazzo di cartapesta che indossiamo tutti i nostri ridicoli giorni. Lavoro, famiglia (quelle poche che ancora resistono), colazione, pranzo e cena, tv, internet, letto e via si cambia: lavoro, famiglia, colazione, pranzo e cena, tv, internet, letto e tutto questo fino alle ferie dove si cambia: settimana al mare nel resort o in montagna nella baita...e poi di nuovo: lavoro, famiglia, colazione, pranzo e cena, tv, internet, letto. Un anno.

Il mondo non cambia perchè non sappiamo rinunciare alle nostre comode abitudini quotidiane, le nostre misere routine mentali dentro le quali portiamo in processione il pupazzo di cartapesta che indossiamo tutti i nostri ridicoli giorni. Un altro anno.

Il mondo non cambia perchè non sappiamo rinunciare alle nostre comode abitudini quotidiane, le nostre misere routine mentali dentro le quali portiamo in processione il pupazzo di cartapesta che indossiamo tutti i nostri ridicoli giorni. Una vita!

Tutto così prevedibile e scontato fino all'ultimo giorno quando come coglioni rinsecchiti ci ritroviamo sotto due metri di terra o ridotti in cenere in un vaso di ferro, senza essere stati capaci di farsi nemmeno una pippa, ma con la benedizione del prete pedofilo, con l'abbonamento a Sky e a Vodafone e con l'ultimo Happy Meal che non abbiamo nemmeno digerito. Tutto come prima.



Nessun commento

Edy Fummo - La terra dei sogni desti
Via Federico della Monica, 16 - Salerno | Cell: +39 3479927157
Torna ai contenuti